Decima lezione antropologia della performance

Buongiorno!
oggi una #pilloladiantropologia speciale perché insieme a me c’è l’antropologo e amico Stefano de Matteis che ci parla del suo libro “le false libertà” un’antropologia del presente; dove analizza la realtà attuale, approfondisce e indaga la ricaduta che la cosiddetta globalizzazione, con le sue credenze illusorie, ha sulla vita delle persone. Edito da Meltemi Editore e del lavoro di Turner su l’antropologia della performance.
 
Cerchiamo di rispondere a delle domande fondamentali:
 
-come si costruisce un mondo comune?
-che cos’è l’esperienza?
-cosa significa fare didattica a distanza? perché non è una esperienza positiva?
-perché il conflitto è un elemento centrale?
-che cos’è la performance?
-perché il dramma sociale è il fondamento di tutte le pratiche artistiche?
L’arte potremmo dire cura la società!
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...