4-5-6 Ottobre Abitare Illegale Bologna-Torino-Roma

Questa settimana torno a parlare di #abitareillegale

 

Primo appuntamento a Bologna 4 ottobre :

abitare a bologna

 

in giorni di emergenza abitativa, di ‘airbnbzazzione’, di affitti troppo cari, ci vogliamo incontrare per cercare di capire cosa significhi abitare e vivere uno spazio. Tra antropologia e geografia, ci vogliamo fermare a riflettere sul valore dell’autocostruire per autocostruirsi, sulle esperienze estreme e illegali di abitare, su come homo sapiens ha abitato nel corso dei millenni e come siamo arrivati a vivere in appartamenti quando “eravamo fatti per praterie e foreste” (Meschiari).

Come spesso accade, vincoli burocratici cambiano le finalità di utilizzo di uno spazio, nella convinzione che solo dall’alto si possa definire cosa è una casa e cosa no. Ma casa è dove tu decidi che lo sia, casa è il posto nel quale decidi di abitare, perché “l’abitare è la dimensione diacronica della presenza” (Staid). I criteri di abitabilità e agibilità possono essere contenitori vuoti per amministrare e conformare queste forme, se non si tiene conto delle persone che decidono dove costruire e costruirsi la propria esistenza.

Il luogo dove ospitiamo questo incontro e chi ci abitava hanno subìto in passato questo trattamento, ma la capacità di trasformazione ha avuto la meglio e in qualche modo siamo ancora qui. Da magazzino a casa a laboratorio, più che Isola esistono isolani che le danno vita e forma. È stato abitato e vissuto da un grandissimo numero di persone nel corso degli anni che ne hanno trasformato l’utilizzo, le finalità, l’aspetto. Per questo siamo ancora più felici di ospitare qui questo incontro.

Matteo Meschiari è antropologo e geografo, professore associato di Geografia all’Università di Palermo. I suoi scritti spaziano dalla saggistica alla narrativa. Ricordiamo tra gli altri: Uccidere Spazi. Microanalisi della corrida (2013); Artico Nero. La lunga notte dei popoli dei ghiacci (2016); Geoanarchia. Appunti di resistenza ecologica (2017); Disabitare. Antropologie dello spazio domestico (2018).

Andrea Staid è docente di Antropologia culturale e Teoria e metodo dei mass media presso la Naba; dirige la collana Biblioteca / Antropologia di Meltemi. Tra i suoi scritti ricordiamo: I Dannati della metropoli, etnografie migranti al confine della legalità (2014); Abitare illegale. Etnografia del vivere ai margini in Occidente (2017); Contro la gerarchia e il dominio. Potere, economia e debito nelle società senza stato (2018); Le nostre braccia, meticciato e antropologia delle nuove schiavitù (2018).

A seguire cibo, bevande e jam session!
Tessera 1 euro

 

 

Secondo appuntamento a Torino per Campo Base House of Displacement 5 ottobre

abitare a torino.jpg

House of Displacement è un festival di quattro giorni curato da CampoBase che ha luogo a Torino, dal 3 al 6 ottobre. Il programma affronta il tema del displacement, inteso come esperienza contemporanea condivisa, adottando un approccio immersivo e partecipativo. House of Displacement è il progetto conclusivo del corso per curatori Campo18 promosso dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo con il sostegno della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT.

Costruendo il paradosso di una casa dislocata, il festival mira a esplorare nuovi modi di abitare il displacement. Nei quattro giorni di interventi artistici, performativi e incontri teorici, il pubblico è invitato a vivere e sperimentare questa condizione in diversi luoghi della città, nella convinzione che ogni spostamento produce un effetto di conoscenza.

sabato 5 ottobre

ore 11:00
performance
The Party Wall – Corinne Mazzoli in collaborazione con Ilaria Salvagno
da CampoBase a Porta Palazzo

ore 18:00
talk
Abitare Illegale – Andrea Staid, Matteo Meschiari
Tram di Progetto Diogene – Rotonda C.so R. Parco / C.so Verona

ore 19:30
performance
How far should I go to explode? (Act II) – Lucia Cristiani
Secret Location / ritrovo a CampoBase
Per partecipare: https://bit.ly/2n2PXQc

Terzo appuntamento a Roma per  REf19 ~ Bartolini/Baronio ~ 16,9 Km. Home concert.

 

abitare a roma .jpg

6 ottobre 2019 h17 > 16,9 Km. Conversazioni
Palazzo Palazzo delle Esposizioni
Ingresso via Milano, 13

Domenica 6 ottobre il primo appuntamento con i nostri Esercizi sull’abitare. È il Piano Zero di Palazzo delle Esposizioni ad ospitare questa prima tappa lungo il percorso di 16,9 Km tracciato dagli esercizi che abbiamo fatto nella città di #Roma a partire dal tema della #casa intesa come luogo di concentrazione simbolica della convivenza umana sul #pianeta.

16,9 Km. Conversazioni è l’invito ad attraversare un percorso scandito da occasioni di incontro con dei pensieri sull’abitare.

Questo appuntamento segna l’incontro tra la ricerca artistica di Elena Bellantoni, Raffaele Fiorella e Jhon Cascone e l’indagine poetica della compagnia. Il dialogo con questi tre artisti ha nutrito il progetto di un primo nucleo di ragionamenti tra teatro e arte contemporanea in una composizione itinerante delle forme differenti dell’abitare la propria pratica artistica.

Accanto a loro, a prendere parola sulle densità dello spazio scenico contemporaneo e sulle occasioni di dimorarne le estensioni reali e immaginarie saranno il pensiero teorico-pratico di Roberta Nicolai (regista e direttrice artistica del festival Teatri di Vetro e “prima casa” del nostro percorso artistico)\ e Gianluca Brogna, curatore e da anni studioso della qualità porosa del confine tra le discipline performative.

Il percorso si chiuderà con l’intervento di Andrea Staid, antropologo e autore di “Abitare illegale” (ed. Milieu), libro che espande il discorso all’etnografia polimorfa dell’abitare occidentale e che si connette ai contenuti esplorati da tutto il progetto.

Ogni conversazione è pensata come un esercizio di condivisione di uno spazio comune, reale e di pensiero. Le forme differenti di habitus messe “in mostra” accompagneranno gli spettatori lungo l’itinerario di incontri articolando il racconto della relazione tra lo spazio museale e la pratica teatrale, rielaborata in un paesaggio ulteriore che ne accoglie l’immaginario trasloco: un piano di presenza intima e comune in cui immaginare conversando nuove forme dell’abitare il tempo, il corpo, la scena, l’attraversamento, la città.

info & prenotazioni: esercizisullabitare@gmail.com

________________

16,9 Km HOME CONCERT
Esercizi sull’abitare

6 ottobre 2019 > 16,9 Km Conversazioni
Palazzo delle Esposizioni
13 ottobre 2019 > 16,9 Km Voci
Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali

26 e 27 ottobre 2019 > 16,9 Km Home Concert
Teatro Biblioteca Quarticciolo/ Romaeuropa Festival

#SAVETHEDATE!

Info & prenotazioni per il 6 e il 13 ottobre
esercizisullabitare@gmail.com

Biglietti per il 26 e il 27 ottobre #online!

16,9 Km. Home Concert

#ESA • #ReF19

Elena Bellantoni, Jhon Cascone, Raffaele Fiorella, Quintaumentata Coro Multietnico, Gianni Staropoli, Paolo Panella, Marta Montevecchi, Natalia Agati, Margherita Masè, Livia De Paoli

369gradi, Romaeuropa Festival, Teatro Biblioteca Quarticciolo, Eccom – Idee per la Cultura, PAV, Melting Pro, Visivalab, progetto ‘LIVE MUSEUM, LIVE CHANGE’ / Atelier Arte Bellezza Cultura (ABC), ANGELO MAI, Carrozzerie_n.o.t, Wunderbar Cultural Projects

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...